martedì 22 ottobre 2013

Capelli più lucidi e belli? Con aceto o limone è semplice!

Quante volte vi siete ritrovate a lottare contro una cappigliatura crespa e ingestibile?
Quante volte vi siete domandate se effettivemente esiste un rimedio o siete un caso disperato?
Bene, il rimedio esiste ed è più vicino a voi di quanto immaginiate! Stò parlando di aceto o limone.
Per capire meglio come del semplice limone o un po' di aceto possono aiutarci ad avere capelli più belli è necessario spiegare come questi possono agire.

Fonte Foto: dietaland

Per capire bene come queste due sostanze possono aiutarci ad avere capelli meno crespi e più lucidi partiamo dal ph:
Il pH serve a misurare il grado di alcalinità o di acicidità di un certo composto:
Per intenderci meglio, sostanze basiche cioè alkaline sono quelle con PH che va da 7(il ph neutro) a 14, quelle acide sono le sostenze che vanno da PH0 a PH7.


Come ben sappiamo la nostra pelle ha ph leggermente acido: nell'uomo va dal 4,5 al 5,5, nella donna va dal 5,5 al 6,5. e quindi è ovvio che i detergenti debbano rispettare questo ph.

Per quanto riguarda il capello:
- le sostanze acide chiudono le squame della cuticola e rendono il capello morbido e lucido: il capello risulta più sano visto che le squame son chiuse e più lucido perchè riflette meglio la luce.
- le sostanze alcaline al contrario squamano il capelloche apparirà ruvido, crespo e opaco
- le sostanze neutre : sono appunto neutre: in questo caso non hanno alcun effetto.


Appare ovvio quindi come per il capello ci sia un vanatggio nell'utilizzare prodotti leggermente acidi: fate attenzione! devono essere Leggermente acidi perchè prodotti con un grando di alkalinità o di acidità troppo forte tendono a rovinare la struttura del capello ottenendo così l'effetto contrario a quello desiderato.

Ed ecco quindi che entrano in gioco le sostanze acide come l'aceto o il succo di limone!

Per favorire la chiusura delle squame del capello e quindi la corposità e la lucentezza vi basterà sciacquare i capelli con una soluzione fatta con acqua fredda e un acido a vostra scelta tra:
  • Succo di limone: molto reperibile, non lascia odori
  • Aceto di vino: reperibilissimo, più economico del succo di limone ma ha lo svantaggio di lasciare il proprio odore nel capello
  • Aceto di mele: quello più delicato, non lascia alcun odore
  • Acido Citrico Puro: di questo vi ho già parlato in precedenza se siete interessate qui l'articolo.
Tutto ciò che dovete fare è:
versate due cucchiaini di aceto in un litro di acqua fredda ed utilizzatelo per l'ultimo risciacquo dopo il lavaggio dei capelli.
Come sempre, per non stressare il capello utilizzate una spazzola o un pettine di legno, non strofinate i capelli con l'asciugamano ma utilizzate un turbante in microfibra e non utilizzate il phon con un getto troppo forte, troppo vicino o troppo caldo.

1 commento:

  1. Ciao, bello questo post, ben dettagliato e utilissimo. farò come hai consigliato! Avevo già provato una volta a fare l'ultimo risciacquo con aceto ma l'avevo utilizzato puro. la prossima volta lo diluirò! :-)
    Glamour Maritè

    RispondiElimina